24 giu 2011

Il tè fatto freddo

Caaaaldoooo. E' arrivata l'estate di Sicilia da noi. Il sole è forte come se bruciassimo noi e la terra. Una settimana fa, mi mettevo la maglietta a maniche lunghe. Ora devo vestirmi con un abito leggero senza le maniche!

Allora, scrivo una ricetta per una bevanda che vi rinfrescherà!
Di solito il tè è fatto con l'acqua calda, dicono che per il tè verde giapponese l'acqua deve raggiungere circa 70 gradi, per il tè nero cinese come "il tè woo-long" circa 100 gradi...ecc. Ma non osservando queste regole, fate il tè con l'acqua fredda. Lasciate l'acqua con delle foglie del tè (1,5 o 2 cucchiai delle foglie del tè in 1 litro di acqua) in frigo per una notte, il giorno dopo potete degustarlo. Degustatelo senza aggiungere lo zucchero se è possibile!

A me piace fare in questa maniera perché il tè fatto freddo è più gustoso. E poì nel caso del tè verde, diventa più corposo.

23 giu 2011

Lavanda - sacchettino antitarmico


Le lavande che ho raccolto stanno essiccando in casa. Ogni volta che passo di lì, mi arriva il profumo leggermente, mi rinfresca.

Una volta essiccate, vorrei preparare dei sacchettini con la stoffa di tovagliette vecchie di cotone. Poì metterò i fiori delle lavande nei sacchetti, li chiuderò, e li metterò nel'armadio.

Dicono che la lavanda funzioni come antitarmico. La utilizzavo anche in Giappone. Ma mentre vivevo in appartamento a Tokyo, essendo l'aria molto umida, non ho avuto la possibilità di coltivare tante lavande. Pertanto compravo i fiori seccati di lavanda dal venditore specializzato in erbe aromatiche/medicinali... Sull'Etna fortunatamente la lavanda cresce bene, anche se non la curr tanto..quasi niente.

La lavanda è una delle erbe che mi piace di più. La forma non è vistosa ma ha il profumo fresco e un pò dolce. Quando la mia piccola aveva pochi mesi, le ponevo addosso un gattino di cotone impregnato d'olio essenziale di lavanda per allontanare delle zanzare. Mi ricordo bene che stava cantando (certo non sapeva pronunciare bene, diceva "ua, ua") con la musica di João Gilberto(bossa nova) avvolta dal profumo di lavanda...è stata molto tranquilla e sembrava che stesse cantando con gioia.
Penso che la lavanda abbia funzionato come anti-zanzare e come tranquillante...

05 giu 2011

Olio infuso di calendula


Mia figlia Clara usa la crema di calendula e il sapone di calendula fin dalla sua nascita. La calendula fa bene per la sua pelle, soprattutto quando la pelle è irritata o arrossata. Se mettiamo tale crema gentilemente sulla parte sofferente, guarisce il giorno dopo. Anche per noi adulti, per il nostro cane, e per il nostro gatto, la utilizziamo spesso. Funziona molto bene!

Sia la crema che il sapone li trovi solamente in commercio. Mentre io volevo provare a fare qualcosa con la calendula a casa mia, con quella che nel nostro orto io coltivo senza il concime e il fertilizzante chimico. Volevo provare a utilizzare pure l'olio d'oliva che produciamo (anch'esso senza aggiungere niente!). ... Nel primo anno ho seminato la calendula, nel secondo anno ho cominciato a provare a fare l'infuso, e adesso sono già al terzo anno.

Scrivo la mia ricetta e qualche suggerimento...la ricetta potrà essere cambiata/migliorata in futuro, ma per ora...

1. Preparate un barattolo di vetro ben pulito, dei petali di calendula(calendula officinalis), olio di oliva. La quantità dell'olio dipende dal tuo barattolo, la quantità di petali e olio staa in una percentuale di 20(grammi) su 100(grammi), perchè dicono che occorre il 20°% di petali per 100% di olio.
2. Mettete il barattolo pieno in una stanza soleggiata, ma non esponete direttamente alla luce del sole. Laciate così un paio di settimane.
3. Togliete i petali dall'olio, utilizzando un colino da tè o delle garze.

+Per quanto riguarda la luce del sole...per fare infuso qualcuno dice che bisogna esporre il barattolo direttamente alla luce del sole e della luna.
+Per quanto riguarda la conservazione...L'olio infuso è molto ossidabile. Sarebbe meglio metterlo in un posto fresco e buio.


Ah, mi è venuto in mente parlando di calendula..per la pelle, dovrei suggerire anche delle foglie di nespolo. In giappone, come medicina alternativa, si utilizzano spesso le foglie di nespolo e i semi di nespola per i diversi motivi. Quando vivevo in giappone, facevo l'infuso delle foglie di nespolo e la lozione delle foglie di nespolo(con il decotto). Ma sul nespolo c'è tanto da raccontare, ne riscriverò alla prossima volta.